REGOLAMENTO RADUNO LIGHT VERTICAL JIGGING 6 MARZO 2016

 

 

 

Art. 1 – ORGANIZZAZIONE

L’associazione sportiva Top Angler’s , organizza il primo trofeo di Light Vertical Jigging che si svolgerà il 6 Marzo 2016 nelle acque antistanti lo specchio acqueo di Genova che va da Sturla a Sampierdarena.

 

 

Art. 2 – Partecipanti

Alla gara sono ammessi fino a 30 equipaggi composti da un massimo di 3 pescatori per imbarcazione, ma possono essere solo 2 le canne in pesca facendo rotazione tra i pescatori

Nel caso che il numero di equipaggi iscritti superi il numero di ammessi, farà fede la data di arrivo del modulo d’iscrizione.

 

Art. 3  - Campo gara

La manifestazione si svolgerà nella fascia di mare antistante lo specchio acqueo di Genova che va da Sturla a Sampierdarena con un fondale minimo di 30 m ad un massimo di 100 m ( Vedi mappa campo gara allegata ).

 

Art. 4 – Iscrizioni

Le iscrizioni si potranno effettuare presso il negozio di Genova Tuna Tower in Via Rimassa 144, o direttamente sul sito www.topanglers.it .

LA CONFERMA DELLO SVOLGIMENTO DELLA COMPENTIZIONE NEL GIORNO FISSATO AVVERA’ ENTRO IL GIORNO 3-03-2016 DOPO VERIFICA DELLE PREVISIONI METEO MARINE, EVENTUALI RINVII DI DATA VERRANNO COMUNICATI CONTESTUALMENTE.

La quota d’iscrizione è di € 60,00 ad equipaggio (più tessera associativa per chi ancora non l’avesse).

Per eventuali informazioni sull’associazione o sull’evento della gara, potrete contattare Andrea Burlando al numero 389.8888898 o Max Ricci 349.6172368 .

 

Art. 5 – Operazioni preliminari

Le operazioni preliminari saranno effettuate sabato 5 Marzo alle ore 18.00 presso la società di pesca U.D.P. con sede a Genova presso Duca degli Abruzzi (Molo Giano) dove verranno consegnati i numeri identificativi ed i pacchi gara, inoltre si potranno chiarire eventuali dubbi o domande sul regolamento.                               E’ obbligatorio che almeno un membro dell’equipaggio iscritto sia presente alle operazioni preliminari, pena l’esclusione dalla gara senza possibilità di rimborso.

Art. 6 – Raduno dei Concorrenti

Tutti i concorrenti dovranno trovarsi a disposizione del giudice di gara alle ore 8.00 di domenica 6 Marzo nelle acque antistanti la diga foranea su una batimetrica di 40 m. , in caso di ritardo si dovrà avvertire tempestivamente il giudice di gara Eugenio Cavallo Cell. 335.5382391 o su canale VHF 68.

 

 

Art. 7 – Inizio e termine della prova

Ogni equipaggio sarà munito di un numero identificativo che verrà dato a sorteggio al Sabato durante il Briefing. La gara avrà inizio alle ore 8.15 e terminerà alle ore 13.15, al termine dell’evento tutti i concorrenti dovranno radunarsi al punto di partenza della gara per consegnare i sacchetti del pescato al giudice.

A tutte le imbarcazioni verrà consegnato un sacchetto con numero identificativo per contenere il pescato, il quale a fine gara dovrà essere consegnato obbligatoriamente anche se vuoto direttamente al giudice di gara, pena la squalifica dall’evento.

 

Art. 8 – Condotta di gara

Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto del presente regolamento e di rispettare tutte le dotazioni di bordo che le leggi vigenti in materia prevedono.

A)     Tenere un comportamento corretto nei confronti dei giudici di gara e di tutti gli incaricati dell’organizzazione.

 

B)      Sottoporsi, se richiesto, al controllo preliminare prima dell’inizio della gara e ad eventuali successivi accertamenti da parte degli ufficiali di gara.

 

C)      Dopo il segnale d’inizio gara e fino al termine della stessa e la consegna del sacchetto con il pescato, l’equipaggio non può ricevere ne prestare aiuto, ne avvicinarsi ad altro equipaggio e da questi farsi avvicinare.

 

D)     Sono consentite esclusivamente esche artificiali come Inchicu, Kabura, Blatte e Metal Jig .  Sono solo consentite le tecniche verticali come lo Slow Pitch Inchicu e Kabura .

 

 

E)      E’ vietato l’uso del sabiki (Giapponesina) e di qualsiasi esca naturale da apporre agli assist degli artificiali.

 

F)      Il terminale di lenza potrà essere armato con un solo artificiale ed è vietato l’uso di qualsiasi tipo di Drop , pena la squalifica dalla gara.

 

G)     Ogni preda pescata stimata sopra il Kg di peso, dovrà avvertire il giudice di gara via telefono o VHF in modo che possa raggiungere l’imbarcazione per constatare l’avvenuta cattura.

 

 

 

 

 

Art. 10 – Prede valide

Ai fini della classifica sono considerati validi i pesci di mare catturabili con le tecniche consentite dalle norme di gara. Saranno valide tutte le prede consentite dalle tabelle di legge con esclusione delle Perchie (Sciarrani), Gronchi , Murene , Piagalli , Anguille,  non sono considerati validi tutti i cefalopodi.

In caso si volesse trattenere il pesce pescato ma non ammesso ai fini della gara  lo si potrà fare (consentito dalle norme vigenti) ma non sarà valido ai fini della classifica e andrà riposto separatamente al pescato di gara.

 

Art. 11 – Punteggio prede

Sarà conteggiato un 1 punto a grammo e 10 punti a pesce.

 

Art. 12 – Pesatura del pescato

Le operazioni di pesatura saranno effettuate presso la sede societaria U.D.P. dalle ore 15.00 alle ore 16.00, potranno assistere i concorrenti o i rappresentati di questi.

La pesatura è effettuata al netto del sacchetto in un contenitore appositamente fornito dall’organizzazione. La contestazione su eventuali errori di pesatura dovrà essere effettuata nell’attimo in cui viene pesato il pescato.

 

Art. 13 – Premiazione

La premiazione della classifica finale verrà effettuata alle ore 17.00 circa del 6 Marzo 2016, verranno premiati i primi 3 equipaggi classificati con trofei, medaglie e premi messi in palio dagli Sponsor, inoltre verrà premiato il pesce più grande in termine di grammi.

 

Art. 14 – Reclami

Ogni concorrente puo’ fare reclamo pur chè ne provi il fondamento e deve essere presentato al giudice di gara o all’organizzazione entro 7 giorni. I reclami contro la condotta di gara degli altri concorrenti devono essere fatti al momento stesso dell’avvenuto direttamente al giudice di gara, via telefono o VHF. Non sono ammessi reclami concernenti la misurazione ed il peso del pescato. Qualsiasi decisione presa dall’organizzazione TOP ANGLER’S sarà a giudizio insindacabile.

 

 

 

 

 

 

 

 

/public/images/ImdBoat.jpg